Arredo giardino

Il giardino come forma di autoespressione

“Il giardino è specchio della società e del rapporto con la natura; ed è insieme uno spazio mitico, dove con più fantasia e libertà è possibile la collaborazione tra artista e architetto.”

Questa frase del celebre scultore italiano Arnaldo Pomodoro rappresenta brillantemente la concezione del giardino come riflesso dell’animo umano e strumento di espressione. Osservare un giardino ci può dare un’idea della persona che ne è proprietaria, della sua dedizione, della sua relazione con ciò che è naturale; questo spazio assume dunque una valenza che va oltre il desiderio, più pragmatico, di circondare la propria abitazione con qualcosa di esteticamente gradevole.


In quest’ottica, la scelta delle piante, la disposizione dei fiori, gli accostamenti cromatici e di forme che si vengono a realizzare diventano forma di espressione, addirittura artistica. Qui la componente architettonica, intesa come le regole a cui attenersi, non si rivela un limite bensì una guida nella quale incanalare la propria fantasia ed il proprio gusto, realizzando una modalità espressiva non convenzionale.    
Il giardino odierno sarà però difficilmente composto solo da piante: è frequente che in esso vengano inseriti elementi d’arredo di vario tipo.        
Il fatto che questi oggetti siano di natura, a primo impatto, “aliena” rispetto a fiori, piante, pietre ornamentali, non ci deve però impedire di cercare di applicare ad essi alcuni dei criteri che ci muovono nella disposizione e nella cura della nostra flora privata: cerchiamo di guardare anch’essi come parte integrante dello spazio a nostra disposizione, immaginiamoci come si presenteranno, come andranno disposti, come si abbineranno al resto dell’ambiente, rendendoli parte dell’espressione rappresentata dal giardino.       
Questo piccolo sforzo richiede di non considerare gli arredi come unità a sé stante.
La cura nell’abbinamento e la ricerca dell’armonia permettono ad ambiente ed oggetto di abbattere le barriere che li separano, realizzando un’opera coerente ed organica: il giardino, appunto.

 

Real Time Analytics