Mobili da giardino e da terrazzo: che differenze ci sono ?

Esistono differenze tra i mobili da giardino e per il terrazzo ?

E’ capitato qualche volta, con clienti ed addetti ai lavori, di chiedersi se esistano differenze tra l’arredare un giardino od un terrazzo; forse si pensa che esistano articoli specifici, nell’arredamento per esterni, adatti ad un contesto piuttosto che un altro.

Cominciamo a considerare che, nel mondo anglosassone che e’ sempre stato all’avanguardia nel vivere all’aperto, si utilizza solo la parola outdoor (per esterno) per indicare la tipologia di arredi destinati a questo scopo.

In questo modo, si rende chiaro e semplice il concetto che contraddistingue gli oggetti che si usano fuori, sotto ad un gazebo, pergolato od ombrellone.


Consideriamo anche che, specie negli ultimi anni, l’arredo da giardino si e’ sempre piu’ raffinato nel design, fino ad sconfinare anche all’interno delle nostre case, come si puo’ vedere nell’immagine a fianco; in questo caso, il passo ,dalla veranda al salotto di casa, e’stato veramente breve.

Inoltre, si e’ sempre più affermata la tendenza che porta a mescolare gli stili strettamente legati all’arredamento per esterno, rivisitandoli ed adattandoli per un uso  in un salotto o, comunque, in ambienti al chiuso.

D’altra parte, pensandoci con attenzione, perché approfittare della bellezza e della comodita’ di una chaise longue solo per pochi mesi all’anno e non utilizzarla, invece, nel nostro angolo relax per tutto l’anno?

Sempre utilizzando prodotti nati per un utilizzo all’aria aperta, si possono arredare anche splendidi yacht, per chi ha la fortuna di possederne uno.

Anche in questo caso, non vedo grosse variazioni tra un lettino prendisole fermo su una terrazza di citta’ ed uno che solcherà mari ed oceani.

Penso che, di fatto, non esistano sostanziali differenze tra le sedie ed i tavoli, con i quali posso rendere confortevole ed appagante il mio giardino o terrazzo.

Logicamente, si dovranno tenere conto di alcune specificità, peraltro dovute solo alle dimensioni a disposizione per stare all’aperto ma questo problema si manifesterà sia in giardino che in terrazzo, anche se con maggior frequenza in quest’ultimo.

In ultima analisi, il mio consiglio e’ quello di scegliere il tipo di materiale e di arredo che piu’ vi piace e vi soddisfa! Se siete attratti dal legno come il teak, non lasciatevi scoraggiare da chi vi dira’ che ha troppa manutenzione: con uno straccio imbevuto d’olio di teak ed un po’ di tempo lo riporterete come nuovo.

Vi piacciono i mobili di colore bianco? Comprateli senza pensare a chi vi dira’ che sono “fuori moda”!

Lasciatevi guidare solo dal buongusto, magari evitando un ombrellone con la copertura di colore rosso se abitate in un centro storico...

Ricordate che un libro letto sdraiati su una sdraio comoda e che vi e’ sempre piaciuta sara’ ancora piu’ appassionante… che una bottiglia di vino appena stappata e posata sul tavolo dei vostri sogni sara’ ancora piu’ buona… che le conversazioni con i vostri amici, seduti sulle poltrone che tanto vi hanno colpito per il loro design, saranno sempre piu’ gradevoli ed interessanti.



 

Condividi l'articolo con i tuoi amici: